La cerimonia dei rintocchi al Tempio buddista apre i festeggiamenti per il Capodanno cinese.

La cerimonia dei rintocchi al Tempio buddista apre i festeggiamenti per il Capodanno cinese.

6 Febbraio 2019 Off Di redazione

Oggi il suggestivo rito che annuncia l’ingresso nell’anno del maiale. La prossima settimana il clou degli eventi che si concluderanno con le due sfilate del dragone al Macrolotto e in centro.

Si sono aperti oggi, 4 febbraio, con la suggestiva Cerimonia dei rintocchi rituali della campana del Tempio Buddista Pu Hua Si le celebrazioni per il Capodanno cinese che avranno il loro clou a Prato la prossima settimana con un ricco programma di eventi dal 14 al 17 febbraio. Domani inizia infatti l’anno del maiale che, nella simbologia cinese, rappresenta la gentilezza. Presenti nel tempio di piazza della Gualchierina anche i vertici dell’amministrazione comunale con il sindaco Matteo Biffoni, che ha dato uno dei rintocchi beneauguranti alla campana.  Per la prossima settimana il Tempio buddista ha commissionato la costruzione di imponenti lanterne raffiguranti i principali monumenti (o simboli) delle più importanti regioni cinesi. Le grandi lanterne saranno posizionate nell’area della Piazza del Mercato Nuovo, in prossimità del Tempio, con una disposizione che rispecchierà la loro collocazione sulla pianta geografica della grande nazione asiatica.  All’interno dell’area sarà collocato anche un palco sul quale si terranno una grande varietà di  spettacoli di danza tradizionale cinese, musica, arti marziali e karaoke. Ad aprire i festeggiamenti, giovedì 14 febbraio, sarà il concerto di Giulia Mazzoni. La settimana si chiuderà con le due tradizionali sfilate del dragone: il 16 febbraio la sfilata nella zona industriale e il 17 febbraio quella in via Pistoiese con arrivo in piazza del Comune. 

Fonte: Notizie di Prato